Residuo Fisso dell'Acqua

Che cos’è il residuo fisso dell’acqua

 Il Residuo fisso  indica la quantità di sali minerali e oligoelementi misurati in milligrammi per litro, contenuti in un litro d’acqua. Questa quantità varia a seconda del territorio in cui un’acqua minerale sgorga, perché fin da subito acquisisce la propria identità salina dal terreno fino alla fonte.

Come si ottiene il residuo fisso?

Si porta ad ebollizione un litro d’acqua alla temperatura di 180°C; ciò che resta dopo questa operazione viene pesato e il risultato esprime la quantità di sostanze disciolte nell’acqua. Più basso è il residuo fisso e più è bassa la quantità di sostanze disciolte nell’acqua.

Come si classificano le acque presenti sul mercato in base al residuo fisso?
Il processo appena esposto permette di classificare l’acqua in quattro diverse categorie:

  • Minimamente mineralizzata: il residuo fisso non supera i 50 mg/ l. E’ un’acqua leggera al palato e la carenza di sali minerali, in particolar modo di sodio, stimola la diuresi ed è particolarmente indicata per chi soffre di ipertensione e calcoli renali, oltre che nell’alimentazione dei neonati.
  • Oligominerale o leggermente mineralizzata: il residuo fisso è inferiore a 500 mg/ l. Come l’acqua minimamente mineralizzata, grazie al suo basso contenuto di sodio favorisce la diuresi ed è indicata nei casi di ipertensione e per prevenire la calcolosi renale.
  • Mediominerale: il residuo fisso è compreso tra i 500 e 1000 mg/l. Quest’acqua è perfetta per gli sportivi e per reintegrare i minerali persi con la sudorazione nelle giornate estive. L’acqua mediominerale, inoltre, è quella più adatta a chi soffre di disturbi digestivi.
  • Ricca di Sali mineraliil residuo fisso è superiore a 1000mg/l.  Si tratta di un’acqua terapeutica, che va bevuta solo sotto consiglio. Ha minori proprietà diuretiche rispetto alle acque con minor residuo fisso e non è adatta a chi soffre di calcoli renali.

Di seguito alcuni minerali contenuti nell’acqua che formano il residuo fisso:

  • Calcio: favorisce il rafforzamento delle ossa e l’attività muscolare
  • Magnesio
  • Ferro: utile nelle donne in gravidanza
  • Magnesio
  • Fluoruro: aiuta a prevenire la carie
  • Zolfo: utile al benessere dei capelli e delle unghie

In conclusione

Scegli l’acqua in base ai tuoi gusti e preferenze; in situazioni particolari, legate alla salute o attività sportive, affidati ai consigli degli specialisti. L’importante è bere molta acqua, almeno 2 litri al giorno per idratare il fisico e stare bene.

Scegli la tipologia di acqua più adatta e acquistala online dal nostro portale.

#ResiduoFissoAcqua  #AcquaMinerale  #SiNiMarket  #spesaalimentaresardegnaonline

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *